Il resto della regione

DiSamuel

Il resto della regione

Vi abbiamo fornito una panoramica delle principali mete da visitare in Sicilia: consci di quanto la regione abbia da offrire, sappiamo che la nostra guida non può che essere parziale. Tuttavia, vogliamo addentrarci ancora di più alla scoperta dell’isola, parlandovi delle altre località che meritano almeno una fermata durante il vostro viaggio.

Ragusa, Punta Secca e Montalbano

Nella costa meridionale, confinante con quella siracusana, ecco la provincia di Ragusa, da qualche anno sempre più viva e dinamica grazie a un crescente sviluppo economico. Qui si trovano alcune delle zone marittime più suggestive della Sicilia, in un territorio che ancora non è oggetto di un turismo di massa incontrollato – se si eccettua il mese di agosto!

La spiaggia più conosciuta è quella di Punta Secca, un lungo lembo di sabbia dorata che si estende poco più a occidente del capoluogo di provincia e che offre strutture balneari attrezzate ma soprattutto un litorale incantevole: qui sono ambientate le avventure del Commissario Montalbano, personaggio creato dallo scrittore Andrea Camilleri e reso famoso grazie alla fiction realizzata dalla RAI.

Abbandonando per un attimo il relax del mare, spostatevi a Ragusa e godete della bellezza di Ragusa Ibla, la parte storica della città: distrutta dal terremoto del 1693, Ragusa dovette essere ricostruita quasi da zero; per l’occasione, furono realizzati opere e monumenti in stile barocco; ecco perché questo antico quartiere ospita 14 opere facenti parte del patrimonio UNESCO, nonché 50 chiese e gli scavi di un insediamento ancora più antico, dagli storici indicato con il villaggio di l’Hybla Heraia.

In viaggio verso un’altra isola

Dopo aver parlato della Sicilia, non possiamo trascurare l’altra isola maggiore della nostra penisola, la Sardegna: se avete intenzione di visitarla, sappiate che avrete di fronte a voi l’imbarazzo della scelta, con oltre 2000 chilometri di costa e alcune mete cittadine imperdibili come Cagliari e Olbia.

Info sull'autore

Samuel administrator

Lascia una risposta